Una tassazione equa delle imprese multinazionali

L’iniziativa Ispettori fiscali senza frontiere (TIWB) sta aiutando le autorità locali a controllare le multinazionali al fine di garantire che siano riscosse le giuste entrate fiscali.

Quali sono i temi?

In che modo i Paesi in via di sviluppo possono finanziare le loro azioni volte a sostenere gli obiettivi di sviluppo sostenibile? Gli aiuti e i prestiti non sono sufficienti. I PVS devono quindi mobilitare risorse interne per finanziare il loro sviluppo.

Per molti Paesi, è essenziale migliorare il sistema di riscossione delle imposte. La difficoltà è che le imprese multinazionali sono molto abili per diminuire o eliminare le tasse che dovrebbero pagare. Questa è una sfida notevole per i Paesi in via di sviluppo, soprattutto perché gli ispettori qualificati in grado di tenere testa alle multinazionali non sono abbastanza numerosi.

Si tratta di consentire agli ispettori fiscali di intervenire in un ambito che garantisca parità di condizioni. In questo modo, i Paesi in via di sviluppo sono al comando per sfruttare meglio la tassazione allo scopo di aumentare le entrate fiscali indispensabili per lo sviluppo economico e sociale.

James Karanja Capo del Segretariato di TIWB

Quali sono le soluzioni?

Ispettori fiscali senza frontiere è un’iniziativa congiunta dell’OCSE e del Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP), volta a favorire l’acquisizione di competenze fiscali nei Paesi in via di sviluppo dell’Africa, dell’Asia, dell’Europa, dell’America latina e dei Caraibi, provvedendo ad inviare gli ispettori fiscali più esperti per lavorare con i team locali su casi complessi e reali di audit di riguardanti le grandi imprese.

Destinato a fornire un’assistenza pratica sul campo e un apprendimento tra pari, il programma consente di migliorare la comprensione delle sfide fiscali a livello globale e aiuta le autorità locali a riappropriarsi delle imposte non riscosse, proponendo al tempo stesso un nuovo approccio per rafforzare le competenze fiscali.

Forte della fiducia e delle competenze acquisite durante un primo proficuo programma TIWB, l'autorità delle entrate fiscali della Liberia è oggi dotata di capacità migliori per gli audit delle multinazionali.

Un paio di anni fa, il nostro programma di audit veniva effettuato in modo aleatorio. Non avevamo verificato i conti delle multinazionali perché non avevamo l’esperienza per farlo.”

Darlington Talerys Commissario del Dipartimento Imposte Interne dell’autorità fiscale liberiana

Quali sono gli impatti?

Da marzo 2019, le amministrazioni che hanno beneficiato del programma TIWB hanno recuperato 480 milioni di USD. Ogni dollaro speso per l’Iniziativa TIWB genera 100 dollari di entrate fiscali supplementari.

L’iniziativa TIWB è stato un fattore di cambiamento per tutte le parti. Se il programma ha permesso di sviluppare le competenze degli ispettori fiscali e di perfezionare le loro capacità di audit, il suo valore va ben oltre l’ammontare delle imposte recuperate. TIWB rafforza la cooperazione internazionale e contribuisce a costruire un’economia mondiale più equa. Le imprese operano in un contesto fiscale più prevedibile, sicuro e stabile

Ad oggi 16 Paesi partner hanno inviato funzionari delle proprie amministrazioni fiscali in Paesi e territori che hanno richiesto assistenza in materia di audit nell’ambito del programma TIWB. Tra questi, un numero crescente di scambi riguarda le iniziative Sud-Sud, in cui le economie emergenti con solide capacità di audit condividono le loro competenze con i Paesi vicini. L’Iniziativa TIWB lavora in stretta collaborazione con alcuni principali Partner, come il Forum sull’amministrazione fiscale (FTA), un consorzio di oltre 53 amministrazioni fiscali di primo piano provenienti da tutto il mondo, il Forum delle amministrazioni fiscali africane (ATAF), la Commissione europea e il Gruppo della Banca mondiale (WBG).

close
Twitter Facebook LinkedIn Print Email
arrow arrow
Annual report
Discover the
OECD
download
Brochure
Read our
annual report
download